28 giugno 2018

visite nella bottega di mastro santi anghiari



MASTRO SANTI DEL SERE

VISITARE LA BOTTEGA DALLA STORIA ALLA PRATICA




Raccontare  far vedere,  far toccare con mano  e far provare sporcandosi le mani per  realizzare un piccolo oggetto intarsiato a visitatori che passano nella mia bottega è una grande soddisfazione.
prova al seghetto a traforo
Quest'anno per la prima volta ho avuto l'occasione grazie hai tour Creative Edge Travel, di Sierra Busch che organizza delle visite in Italia anche nelle botteghe di artigiani come me, che si divertono a far comprendere ai visitatori il proprio prodotto, passando dalla sua antica storia  alle tecniche della tarsia, al restauro e infine alla piccola produzione che mantiene viva la bottega. 

In questo modo direi nuovo di far vedere l'artigianato non in maniera passiva ma accompagnando i visitatori in maniera attiva il proprio operato. 

La consuetudine di una visita in una bottega artigiana e  quella di fare delle dimostrazioni del lavoro, intagli intarsi ecc. nella mia bottega invece voglio  interessare o meglio dire, far conoscere in maniera semplice da dove nasce un prodotto, ecco perchè sto realizzando uno studiolo intarsiato, che si, cita i famosi studioli del quattrocento ma vuole essere rappresentativo di quello che lo ha progettato. 

Certo Io non sono un principe, ma la rappresentazione intarsiata rispecchia le mie passioni, musica, libri dove ho studiato, disegni,  virtù e strumenti di lavoro. Sarebbe assurdo e anacronistico,  creare uno studiolo con armature strumenti di lavoro e vedute prospettiche di città rinascimentali. Cerco solamente di affascinare il visitatore durante la visita  spiegando le tecniche antiche, strizzando l'occhio alle nuove tecnologie, che per un artigiano non è poi così scontato.

Chi ha visitato la mia bottega ha potuto toccare con mano e fare una piccola esperienza, che spero abbia un ricordo indelebile di un passaggio nella mia piccola bottega in Anghiari.